Form di ricerca

Amministrazione

Scannerizza il codice QR per recuperare i contatti del personale.

Antonio Emmanuele Uva

Qualifica:
Professori Associati
SSD:
ING-IND/15
Telefono:
+390805963719
Fax:
Email:
Indirizzo e-mail
Struttura di appartenenza:

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2016/2017

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
METODI DI RAPPRESENTAZIONE TECNICAINGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)comune
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)TECNOLOGICO
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)COSTRUTTIVO
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)SISTEMI DINAMICI
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)ENERGIA

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2015/2016

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
METODI DI RAPPRESENTAZIONE TECNICAINGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)comune
METODI DI RAPPRESENTAZIONE TECNICAINGEGNERIA ELETTRICA (D.M.270/04)comune
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)TECNOLOGICO
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)ENERGIA
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)COSTRUTTIVO
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)SISTEMI DINAMICI

Elenco insegnamenti per l'anno accademico 2014/2015

Denominazione Insegnamento Corso di Studi Percorso
METODI DI RAPPRESENTAZIONE TECNICAINGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)comune
METODI DI RAPPRESENTAZIONE TECNICAINGEGNERIA ELETTRICA (D.M.270/04)comune
DIDATTICA DI DISEGNO ASSISTITO DAL CALCOLTAORE, EVOLUZIONE DEI SISTEMI CADTecnologia e disegno tecnicocomune
SIMULAZIONE E PROTOTIPAZIONE VIRTUALE INGEGNERIA MECCANICA (D.M. 270/04)INDUSTRIALE

Orario di Ricevimento

GiornoOra inizioOra fineLuogo
Giovedì 15:30 18:00DMMM-Japigia
Note:
Dal 20/02/2014 è Abilitato I Fascia ASN per l’area 09/A3.
Dal 1 ottobre 2006 è Professore di Seconda fascia per il S.S.D. ING-IND/15 – “Disegno e Metodi dell’Ingegneria Industriale”, in servizio presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale, ora Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management, del Politecnico di Bari.
Dal 1 ottobre 2002 al 1 ottobre 2006 è stato Ricercatore per il S.S.D. ING-IND/15 – “Disegno e Metodi dell’Ingegneria Industriale”, in servizio presso il Politecnico di Bari. Ha conseguito la laurea in Ingegneria Meccanica il 15 Dicembre 1995 (con votazione 110/110 e lode) presso il Politecnico di Bari ed il titolo di Dottore di Ricerca nel 2000 in “Progettazione e Costruzione di Macchine” XII ciclo, presso l’Università degli studi di Napoli Federico II.

• Dal 2017 componente del Consiglio Scientifico del Centro Interateneo di Ricerca “Industria 4.0” (CIRI4.0) costituito da tutte le università Pugliesi.
• Dal 2018 Delegato del Direttore del Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management per le attività di Terza Missione: Servizi alla Società e al Territorio e Trasferimento Tecnologico e valorizzazione della ricerca.
• Dal 2019 è “Invited Expert” della Commissione Europea per la valutazione di progetti call H2020-ICT

L’attività scientifica e di ricerca del Prof. Antonio E. Uva ha interessato diversi settori dell’Ingegneria Meccanica e Industriale per la promozione e sviluppo delle Tecnologie Abilitanti previste tra l’altro dal Piano Nazionale Industria 4.0 Nell’ambito del Computer Aided Design (CAD) si è occupato di: Modellazione di Prodotto, Realtà Virtuale e Aumentata, Reverse Engineering ed applicazioni di Digital Cultural Heritage. Nell’ambito dell’ingegneria Bio-medicale si è occupato di sviluppo di dispositivi biomedicali e simulazioni numeriche.
• REALTÀ MISTA (VR & AR) PER APPLICAZIONI CAD
La attività di ricerca iniziata nel 1996 su CAD e Virtual Prototyping ha anticipato il graduale passaggio dallo sviluppo di sistemi VR immersivi a quello di sistemi snelli per applicazioni in Realtà Aumentata. La ricerca su questo argomento condotta presso il Politecnico di Bari e presso prestigiose università americane ed europee è distinta in due settori: hardware e software. In particolare nell’ambito dell’iniziativa Industria 4.0, la Realtà Aumentata è riconosciuta come una delle 9 tecnologie abilitanti. La ricerca, come dimostrato della spiccata produzione scientifica degli ultimi anni, ha focalizzato l’interesse sulla Augmented Reality per applicazioni ai prodotti e processi industriali e alla bioingegneria. Ha partecipato allo sviluppo di soluzioni innovative sia di tipo hardware (e.g. progettazione e realizzazione di uno “spazio lavoro” in realtà virtuale immersiva; Senstylus, una penna 3D dotata di vibro haptic) sia software (e.g. Spacedesign, un ambiente di modellazione in ambiente AR\VR; ADRON, un ambiente collaborativo per la gestione delle annotazioni per il design review in AR). Sono state proposte soluzioni innovative di Industrial Augmented Reality, con particolare riferimento allo sviluppo di metafore di assistenza alla manutenzione e assemblaggio, utilizzando nuovi modelli on-demand di gestione delle informazioni tecniche e della manualistica.
• HUMAN-COMPUTER INTERACTION ED ERGONOMIA
L’attenzione in questa ricerca è focalizzata sulla interazione uomo-macchina. In particolare sono state valutate le performance dell’utente mentre esegue operazioni di pointing, navigazione e manipolazione di dati. I risultati più interessanti sono stati quelli ottenuti relativamente alla anisotropia dell’errore e affaticamento dopo un certo periodo di lavoro. Questo studio ha permesso di definire e testare alcuni algoritmi e tools per migliorare le performance e la precisione dell’interazione.
E’ stata sviluppata una nuova procedura, in collaborazione con INAIL, in grado di valutare le posture reali assunte durante l'attività lavorativa con il metodo RULA applicando acquisizioni automatizzate mediante Microsoft Kinect.
• ENGINEERING DATA VISUALIZATION
L’attività di ricerca è stata focalizzata principalmente sullo studio delle potenzialità degli ambienti immersivi per la visualizzazione scientifica. Un importante studio è stato condotto sulla capacità dell’utente di interagire con i dati in 3D.
• DIGITAL CULTURAL HERITAGE
In questa ricerca è stata sviluppata una metodologia per integrare sinergicamente “reverse engineering” e VR per applicazioni di recupero architettonico. L’obiettivo è quello di interagire con il modello ricostruito valutando e simulando le varie fasi di un processo di restauro architettonico utilizzando gli ambienti virtuali appropriati. All’interno del PRIN 2001, è stata sviluppata una metodologia ed è stato implementato un software chiamato ‘ArcheoAid’ per la classificazione automatica di frammenti archeologici utilizzando un database di profili precedentemente elaborati.
• INGEGNERIA BIO-MEDICALE
Sono state affrontate le problematiche di progettazione di scaffold, dallo studio delle geometrie ottimali alle condizioni di carico.

Responsabile Scientifico del Virtual Reality & Reality Reconstruction Lab (VR3Lab https://www.dmmm.poliba.it/vr3lab) del Politecnico di Bari
È stato Responsabile Scientifico nei seguenti progetti:
• 2016-2018 Responsabile scientifico del progetto “Sviluppo e diffusione di un tool software low cost basato su Kinect v2 per il monitoraggio automatico in real time del rischio ergonomico”, determinazione n. 1407 del 10/11/2016, INAIL, Budget 98.400€
• 2010-2014 Responsabile scientifico attività DMMM per Progetto FIT SS-RR MISE N. B01/0660/02/X17 “Sviluppo di un sistema di rilevazione della risonanza nei processi di profilazione e selezione del personale”
• 2009-2012 Responsabile scientifico del progetto “Sviluppo di un software medicale con interfaccia tattile per la simulazione pre-operatoria” presso la Loran s.r.l., Modugno (BA), finanziamento (CUP B37I09000270004) su fondo europeo di sviluppo regionale, programma POR CONV FESR PUGLIA. Budget 64.000€
È stato inoltre ricercatore nel:
• 2010-2013 Responsabile scientifico per il DMMM Progetto FIT PON B01/0660/02/X17 Sviluppo di un Sistema di Rilevazione della Risonanza (SS-RR)
• COFIN 2003 “Prototipazione rapida, meccanica sperimentale e realtà virtuale al servizio della implantologia dentale”
• COFIN 2006 “PUODARSI: Sviluppo prodotto orientato all'utente basato su Realtà Aumentata e simulazione interattiva”
• Progetto Integrato “Tecnologia Innovativa” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia
• Progetto Strategico PS134 della Regione Puglia “Ricerca e sviluppo di metodologie per la meccanica sperimentale e la diagnostica strutturale”
• Progetto 6 Programma Quadro VEGA - Virtual Reality in Product Design and Robotics IST Project.
• Centro di Eccellenza in Meccanica Computazionale (CEMeC) del Politecnico di Bari
• 1997 progetto ASC 9624034 finanziato dalla National Science Foundation, USA;
• 1998 programma NRA2-36832 (TLL) finanziato dalla NASA Ames Research Center, USA;


Autore di oltre 100 lavori su proceeding di conferenze e journal nazionali e internazionali di cui 56 indicizzati Scopus.
EUROVR 2014 Best Industrial Impact Award, EuroVR 2014, An Application Based on Augmented reality and mobile technology to support remote maintenance
Antonio Emmanuele Uva is Associate Professor in S.S.D. ING-IND/15. “Disegno e Metodi dell’Ingegneria Industriale” since Oct. 2006 , at “Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale” of Politecnico di Bari.

EDUCATION
PH.D. 2000: in “Progettazione e Costruzione di Macchine” XII ciclo, dissertation discussed on 7/4/2000, at “Università degli studi di Napoli Federico II”.
BD/MD in Mechanical Engineering 1995: 110/110L (first-class degree) obtained on December 15th 1995 at “Politecnico di Bari”.

VISITING RESEARCHER
Nov-Dec. 2003: Visiting Researcher for 1 month at the Center for Image Processing and Integrated Computing (CIPIC), University of California, Davis – USA.
May 2000: “Short Period Mobility Program CNR at the Center for Image Processing and Integrated Computing (CIPIC), University of California, Davis – USA.
1997-1999: Visiting Researcher for 15 months at the Center for Image Processing and Integrated Computing (CIPIC), University of California, Davis – USA.
1997: Visiting Researcher for 1 month at the Department of Mechanical Engineering and Applied Mechanics, University of Michigan, Ann Arbor – USA

PRINCIPAL RESEARCH INTERESTS
The scientific activity of Antonio E. Uva spreads in different sectors of the Computer Aided Design (CAD) and Computer Aided Geometric Design (CAGD) and particularly: Virtual reality, Reverse Engineering and applications of Digital Cultural Heritage. The principals research topics are synthesized in the following:

AUGMENTED AND VIRTUAL REALITY FOR CAD APPLICATIONS
The search on this field at the Polytechnic in Bari and in prestigious American and European universities is divided in two sectors: hardware and software. The hardware aspect regarded the realization on one immersive working area in virtual reality, using stereoscopic visualization and tracking of the three-dimensional position of the head and the hands of the user, specific for engineering applications. The software development regarded different modular applications which have been realized to allow the creation and the modification of CAD primitives. Different configurations (interfaces and hardware) have been designed, tested and compared to traditional methods.

THE SKETCHING FOR THE CONCEPTUAL DESIGN IN VIRTUAL REALITY
The objective of this research is to introduce a new integrated methodology that supports the job of the stylists with new solutions and metaphors, so that to produce a continuous flow of data along the whole path from the concept design to the engineering. The developed prototypes show the immediateness and the obtainable VR potentialities for the modelling of free form surfaces, but they also underline the necessity to create and to develop a new generation of tools optimized for the particular type of bimanual interaction and for the 6 degrees of freedom. Starting from the experiments of 3D sketching a algorithms have been developed to automatically recognize the lines and the type of conceptual design in real-time while the user freely draws in 3D, using knowledge-based techniques and wavelet methods.

HUMAN-COMPUTER INTERACTION
This research is focused on the human-computer interaction, on the techniques of stereographic visualization, with overlap of images produced by the computer on the visual field, three-dimensional input, recognition of gestures and voice, handwriting analysis and artificial intelligence. A careful experimental study has been conducted on the human-computer interaction in virtual environment. Particularly the performances of the user while performing operations of pointing, navigation and manipulation of data have been evaluated. The most interesting results have been those relatively to the anisotropy of the error and to the fatigue after a certain period of interaction. This study has allowed to define and to develop some algorithms and tools to improve the performances and the precision of the interaction.

ENGINEERING DATA VISUALIZATION
This activity has mainly been focused on the study of the potentialities of the virtual environments for the scientific visualization. The objective is that of the definition and development of an appropriate hardware / software structure for the visualization of engineering data analysis with the purpose to underline its results. The goal is focused particularly on complex simulations like CFD of plastic deformation where the traditional visualizations is not always effective. The introduction of the interactive stereoscopic visualization allows to interact with the data better than with the traditional tools.

REVERSE ENGINEERING - CAGD
Within the Computer Aided Geometric Design (CAGD) big importance is attributed to the so-called sector of the Reverse Engineering particularly to the reconstruction of surfaces from a cloud of scanned points. The objective is to recreate the original models adapting polygonal networks or NURBS surfaces preserving every necessary detail as contours, edges and holes.. The research in this sector developed different innovative methodologies using: Simulating Annealing, Genetic Algorithms, PCA, Radial Basis Function and Implicit Surfaces.

DIGITAL CULTURAL HERITAGE
A novel methodology in this field has been developed leading to the development of a software called 'ArcheoAid' for the automatic classification of archaeological fragments, extracted from vessels, using a database of previously elaborated profiles. The final result is visualized in 3D with the purpose to provide an immediate interactive visual aid to the archaeologists.

BIOMEDICAL ENGINEERING
In the biomedical field skills on data engineering CAD have been applied in diagnostic imaging for the extraction of surfaces from three-dimensional CT, MRI scans. algorithms for the evaluation of the regularity of the surface have been applied for the development of new indices for the diagnosis of suspected tumor masses.
Another signals analysis methodology was used to develop a wearable device for improving the sport training. The signals from different accelerometers placed on a shorts were used to calculate an index of asymmetry and provide the athlete a feedback through vibrations.
A human-machine interface in the medical field has been designed, implemented and tested for the simulation of a prosthetic intervention. The system involves the use of a bi-manual input system with a navigation device for the non-dominant hand and force feedback stylus for the dominant hand.


RESEARCH PROJECTS
Since 1999 one of the principal researcher of the “Virtual Reality and Reality reconstruction Lab” VR3Lab at Politecnico di Bari.
Researcher in the research unit of “Tecniche di analisi e manipolazione di dati in ambiente virtuale” in the Centro di Eccellenza in Meccanica Computazionale (CEMeC) at Politecnico di Bari

Principal investigator in the project “SVILUPPO DI UN SOFTWARE MEDICALE CON INTERFACCIA TATTILE PER LA SIMULAZIONE PRE-OPERATORIA” 2009-2012 presso la Loran S.r.l., Modugno (BA), vincitrice di finanziamento per progetto (CUP B37I09000270004) su Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), Programma POR CONV FESR PUGLIA. Il lavoro ha portato alla domanda di brevetto presso l’European Patent Office No. 11425128.3 -1269

Researcher in projects:
-SKIN –System of Knowledge delivered by an Innovative Network", P.O. PUGLIA FESR 2007-2013 codice progetto 3FOY752”.
-VIS4FACTORY, PON 2007-2013 Progetto PON02_00634_3551288".
-VirtualMurgia - Sistema Intelligente Multisensoriale Ubiquitario di Promozione della Cultura e delle Tradizioni Pugliesi della Murgia, PAC02L2_00228, 2014-2016
-Sistema senza contatto per la diagnostica con realtà aumentata di manufatti di rilevante interesse culturale e di difficile accessibilità”, Progetto P.A.C. “Piano di Azione Coesione” per le Regioni della Convergenza, cod. PAC02L2 00101
-Sviluppo di un Sistema di Rilevazione della Risonanza, FIT PON B01/0660/02/X17 -2010-2013.
Researcher in several national project PRIN2001, PRIN2003, PRIN2006.
Researcher in the project ASC 9624034 founded by the National Science Foundation, USA
Researcher in the project NRA2-36832 (TLL) founded by NASA Ames Research Center, USA